domenica 18 gennaio 2009

Come arrotolarsi su una frase (corta) e vivere felici

Mi esercito su un testo che comincia così:

«The river is very still on the curve where the eucalyptus dips towards the water.»

I miei lettori non si facciano ingannare dall’apparente semplicità della frase, perché queste quindici parole contengono diverse difficoltà, o quantomeno diversi spunti di riflessione.
Butto giù qualche versione:

«Il fiume, nell’ansa in cui l’eucalipto si flette verso l’acqua, scorre tranquillo.»
«Nell’ansa in cui l’eucalipto si flette verso l’acqua, il fiume scorre tranquillo.»
«Il fiume scorre tranquillo nella curva in cui l’eucalipto si flette verso l’acqua.»

Siccome mi provocano tutte un senso di fastidio misto alla voglia di cambiare mestiere, ci ragiono un po’ sopra:

1) «is very still»: «scorre tranquillo»? è una soluzione immediata e, mi pare, abbastanza vicina al sentire italiano, ma, mi chiedo, per quanto lo scorrimento sia tranquillo, non è un movimento eccessivo per un «very still»? già «still» di per sé basta a mettere in pausa un’intera frase, associato a «very» direi proprio che non possa tollerare alcun tipo di movimento, nemmeno uno tranquillo. Quindi che si fa? «Il fiume è immobile»? Oddio, è una possibilità… il dizionario associa «still» a «water» e traduce «acque chete», il che non suscita moti di entusiasmo nella scrivente…vediamo che succede

«Nella curva in cui l’eucalipto si flette verso l’acqua, il fiume è immobile.»
«Il fiume è immobile nella curva in cui l’eucalipto si flette verso l’acqua.»


2) poi c’è quella bella «curve» che sulle prime ho tradotto con «ansa», ma poi – sempre perché la fiducia nell’autore è tutto ;-) – ho cominciato a domandarmi perché non avesse scelto «bend», e il dizionario che spiega come «curva» sia iperonimo di «ansa»…e allora bocciata l’ansa, vai di curva. E che dire della preposizione articolata? «nella»? «sulla»? «in corrispondenza della»? «presso la»? Vogliamo parlare del «where»? Parliamone… «dove»? «in cui»? Alla fine mi sa che mi butto sul «dove», ma da qualche parte mi cozza.

«Nella curva dove l’eucalipto si flette verso l’acqua, il fiume è immobile.»

3) «dips towards» cosa ci vuole dire? Non ci fosse quel «towards» non avrei dubbi, perché il verbo in sé è piuttosto evocativo (i nachos intinti nella salsa) e ho in mente mille immagini di romantici salici piangenti che immergono le punte dei rami nelle acque di qualche fiume o canale francese. «si inclina»? «si piega»? curva/piega? curva/inclina?

«Nella curva dove l’eucalipto si piega verso l’acqua, il fiume è immobile.»
«Nella curva dove l’eucalipto si inclina verso l’acqua, il fiume è immobile.»

Sì, forse «Nella curva dove l’eucalipto si inclina verso l’acqua, il fiume è immobile.» è la versione che più si avvicina alla decenza. A patto di fingere di non vedere che ho rivoltato la frase, naturalmente.
Adoro dedicarmi alla cardatura di lana caprina…

1 commento:

valverde ha detto...

per consolarti ti do la mia versione ignobile mentre leggevo e cercavo di ricordare l'inglese che studiai ben 35 anni fa ,con scarsi risultati... e te la scrivo perchè tu possa riderne...Insomma fai finta che io non abbia mai letto la tua traduzione e che io sia là a leggermi il testo in inglese...ecco
"il fiume è immobile (a me sarebbe piaciuto scrivere calmo!) presso la curva dove l'eucalipto si piega sull'acqua...
ed è ovvio che "presso- dove-si piega "sono tutte mie interpretazioni...( Ma perchè l'autore non ha scritto qualcosa stile :"L'acqua è ferma nella curva dove l'eucalipto si china a toccare il fiume"? !!! )
ORA ho capito perchè non avrei MAI potuto fare la traduttrice...
Ti ammiro sul serio, un bacio mia cara , con affetto ross