mercoledì 11 febbraio 2009

Petunia




L'8 maggio dello scorso anno iniziava quello che sarebbe diventato uno dei più importanti viaggi mai fatti dentro a me stessa, un viaggio che - formalmente - si è concluso ieri. Oggi, a diciotto chili di distanza da quella che non ero, non riesco nemmeno a guardarmi indietro tanto non mi riconosco. "Me stessa in divenire" ho detto tante volte. Ieri ho preso coscienza definitivamente di esserlo diventata. Adesso capisco appieno il significato degli ultimi due mesi, la virata professionale e quella personale. Ieri mi sono state formalmente tolte le metaforiche stampelle e ho pianto. Pensavo fossero lacrime di paura, invece erano lacrime di gioia e di sollievo nel constatare che so stare in piedi da sola.
«E allora facciamolo!*»



*chi capisce la citazione vince un caffè

Nessun commento: