mercoledì 11 marzo 2009

Rintanata

Fra mezzora, nell'Aula Magna della Facoltà di Lettere della mia città, viene proiettato un documentario sulla traduzione che fino a ieri avevo intenzione di andare a vedere.
Stamattina, il solo pensiero di uscire di casa mi mette ansia e adesso mi do il permesso di non andare, di stare a casa, di rintarnarmi sulla scrivania, davanti al computer, sotto la lampada da lavoro.
In questo momento sono francamente stanca di buttarmi fuori a calci in culo, di seminare in attesa di raccogliere, perché sono sette stracazzo di anni che semino, e a quest'ora dovrei avere un vivaio.
Sette anni sono tanti, ragazzi.
Cominciano a sembrarmi troppi. Senza nulla togliere a tutto quello che ho realizzato, son troppi lo stesso.

1 commento:

idefix973 ha detto...

se parli di un minimo di stabilità lavorativa ticapisco, dopo anni e anni di semina comincia a rompere stare sempre tra ...quelli che aspettano.